?>

AMA MONSTER ENERGY SUPERCROSS

Uno dei piloti supportati dal Gruppo GIVI è Angelo Pellegrini, navigato pilota di Motocross.
Nel 2017 Angelo è stato il primo italiano nella storia a qualificarsi per una finale nella classe 450 del prestigioso campionato AMA Monster Energy Supercross negli Stati Uniti.
Pellegrini ha portato a termine un'impresa davvero storica perché il Supercross è una disciplina motoristica ad altissimo livello, e gode di una popolarità negli USA che è seconda solo alla NASCAR.
Ma cosa è esattamente il Supercross e perché è così popolare?
In pratica, per descriverlo in termini molto semplici, il Supercross è una gara di Motocross disputata al coperto.
Nato come evento unico e abbastanza bizzarro nel 1972 e disputato all'interno del Los Angeles Coliseum, il Supercross ha iniziato a crescere in modo esponenziale negli Anni Ottanta, per poi diventare uno sport tra i più seguiti negli Anni 2000. Da alcuni anni le gare vengono trasmesse in diretta, in prima serata e sui canali nazionali principali, come CBS e FOX. I 17 round del campionato si disputano all'interno dei principali stadi di baseball e football in America e i piloti competono ogni weekend in una città diversa, da gennaio a maggio.
Los Angeles, Boston, San Diego, Detroit, Seattle, Indianapolis, Atlanta, Las Vegas... tutte le principali città americane sono ben felici di ospitare una gara, un evento che di media attira dai 50 ai 70mila spettatori (a seconda degli stadi - quelli del baseball sono generalmente più piccoli).
Il formato di gara rimane invariato da anni: due categorie, 250 e 450, due manche di qualifica e due finali per ogni categoria.
Tutte le Case motociclistiche principali partecipano al campionato, generalmente con un Team ufficiale nella classe 450 ed un Team satellite nella classe 250. Honda, Yamaha, Kawasaki, Suzuki, KTM e Husqvarna investono milioni di dollari nelle competizioni, lottando al massimo livello per assicurarsi il più prestigioso dei campionati off-road su due ruote al mondo.
I piloti più forti sono delle vere superstar, con contratti milionari e centinaia di migliaia di fan irriducibili: sono in effetti tanto popolari negli USA quanto i piloti di MotoGP sono nel resto del mondo.
Fisicamente parlando, il Supercross è uno degli sport più tecnici e faticosi e tutti i top rider sono dei super-atleti, che si allenano come di pazzi quotidianamente, ognuno di essi con la propria palestra e pista privata.
Alcuni di loro, quelli che hanno vinto più titoli in passato, sono considerati delle leggende viventi: nomi come Jeremy McGrath, Ricky Carmichael, Bob Hannah o Ryan Villopoto, anche anni dopo che si sono ritirati dalle gare, attirano sempre una moltitudine di appassionati ad ogni evento di cui sono ospiti. Molti di loro sono ancora coinvolti nello sport, come proprietari di Team o commentatori TV.
Solo un pugno di piloti stranieri sono riusciti a competere nel Supercross al massimo livello: il francese Jean Michel Bayle vinse il campionato nel 1991 e, essendo il primo non americano a compiere una tale impresa, diede un grosso scossone all'ambiente. 
L'australiano Chad Reed, che recentemente ha battuto il record di presenze in finali di Supercross, ha a sua volta vinto due campionati, nel 2004 e nel 2008.
Molti altri europei hanno vinto il titolo nella classe 250 ma nessun altro è stato in grado di aggiudicarsi quello più prestigioso della 450.
Recentemente il francese Marvin Musquin e il tedesco Ken Roczen hanno dimostrato di avere la velocità e le doti per poter vincere un titolo in 450, ma una serie di infortuni per ora gli ha impedito di ottenere il successo che meritano.
 
SEARCH IN GIVI