?>

Adventure Rallies 2019

Gennaio è il mese dei grandi Adventure Rallies e il 2019 ha preso il via con la Dakar Rally in Sud America e l'Africa Eco Race in ... Africa, ovviamente.
Come molti di voi sapranno, il Dakar Rally, che era originariamente diretto da Parigi in Francia alla capitale del Senegal (da cui deriva il nome) circa 10 anni fa, si è spostato dal Continente nero al Sud America. Nonostante questo grande cambiamento sia stato dettato da molte ragioni pratiche, politiche e sportive, la mossa ha lasciato molti fan con l'amaro in bocca.
Non molto tempo dopo, l'Africa Eco Race è entrata in scena. Un rally annuale organizzato nel Nord Africa, l'AER è una risposta alla cancellazione del Rally Dakar 2008, e al successivo spostamento della gara in Sud America, per coloro che volevano vivere lo spirito originale della Dakar.
Fin dalla sua prima edizione nel 2009, il rally ha introdotto alcune innovazioni per prestare particolare attenzione al tema della sicurezza e allo sviluppo sostenibile, quindi, oltre all'aspetto sportivo, il rally mira a porre l'accento anche sulla consapevolezza individuale dell'eco-responsabilità.
Anche per il 2019 GIVI collabora con la leggenda italiana dell’enduro, il pilota di rally Alessandro Botturi, e la partnership sta dando grandi risultati, poiché "Bottu" ha dominato l'evento sin dal primo giorno di gara. Al momento il pilota Yamaha è in testa alla classifica generale con un discreto margine rispetto ai suoi diretti avversari, e con solo un paio tappe rimanenti in gara, sembra proprio che Alessandro sia destinato a diventare il 4 ° italiano in assoluto a vincere l'AER , dopo il successo dei connazionali Marco Capodacqua, Oscar Polli e Paolo Ceci (vincitore dell'edizione 2018). Forza Bottu!
 
Allo stesso tempo, il Rally Dakar era ed è tuttora in pieno svolgimento in Sud America. Il rally più famoso e seguito del mondo si sta svolgendo in Perù proprio mentre scriviamo questo breve rapporto iniziale. Il grande Team HRC Honda Rally, con il supporto di GIVI, è stato sotto i riflettori sia per ragioni buone che meno buone. Le buone notizie arrivano dall'americano Ricky Brabec, che nel 2019 sembra essere finalmente in grado di lasciare un segno nella storia della gara. Ha vinto la tappa di ieri e ora è in testa alla classifica provvisoria. Anche i suoi compagni di squadra Benavides e Gonçalves stanno offrendo ottime prestazioni e al momento stanno entrambi al primo posto della classifica. Sfortunatamente la squadra ha subito un brutto colpo quando il suo capitano e favorito per la vittoria finale, Joan Barreda, ha dovuto ritirarsi dalla gara dopo solo tre tappe. Lo spagnolo è finito in una fossa profonda mentre guidava il gruppo, e nonostante avesse cercato in ogni modo di uscirne e continuare la corsa, alla fine è stato costretto ad arrendersi e ad accettare un'altra amara sconfitta. Barreda, vincitore della fase di aperture della gara, è sempre stato uno dei piloti più veloci degli ultimi anni e ha contribuito indubbiamente al grande spettacolo che la Dakar Rally offre ogni giorno. È triste vederlo dover gettare la spugna così presto a questo punto della gara, senza nemmeno avere la possibilità di eccellere.
 
SEARCH IN GIVI